lunedì 2 febbraio 2015

Anche se non è giovedì...oggi gnocchi !!!



"Giovedì gnocchi, Venerdì pesce, Sabato trippa". Questo il detto popolare delle mie parti... Ieri era però domenica e faceva assai freddo con grandine a gogò. In cucina un bel fuoco acceso e nella testa voglia di gnocchi. Quindi, in barba all'antico detto, sulla tavola sono comparsi loro. Il mio piatto preferito, solo se condito con il classico sugo di carne e di costine di maiale, però! Niente burro e salvia sui miei gnocchi di patate ne  pesto genovese. Per carità non rovinate questo piatto della tradizione romana che risale addirittura al 1600. Se poi vi avanzano, da gnocchi di patate alla romana potete trasformarli in gnocchi di patate alla sorrentina, aggiungendo mozzarella e mettendoli in forno a gratinare. Ma nulla più. Seguitemi in cucina. 

Ingredienti per 4 persone

Per gli gnocchi 
1 kg di patate 
300 g di farina 00
1 uovo
sale qb

Per il sugo
1 carota tritata
1 costa di sedano tritata
1 cipolla tritata
4 salsicce di maiale
300 g di costine di maiale
1/2 kg di spezzatino di manzo
100 g di pancetta tesa
2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
2 kg di pomodori pelati
1/2 bicchiere di vino per sfumare
1/2 bicchiere di acqua
olio extravergine di oliva qb
sale qb


Procedimento

Quattro ore prima del pranzo cominciate a preparare il sugo di carne. In una pentola capiente mettete abbondante olio di oliva ed aggiungete il trito di carota, cipolla e sedano. Fate rosolare. Unite le salsicce, le costine di maiale, lo spezzatino e la fetta intera di pancetta tesa. Fate rosolare per bene, sfumando con mezzo bicchiere di vino bianco bollente. Cuocere per circa 15 minuti. Unite i pelati, che avrete schiacciato con una forchetta,  ed il mezzo bicchiere di acqua. Portate a bollore e, poi, abbassate la fiamma al minimo. Il sugo deve sobbollire per circa 3 ore. Una mezz'ora prima di spegnere il fuoco aggiungete il concentrato di pomodoro ed aggiustate di sale. 
Per gli gnocchi, partite dal presupposto che le patate lessate e schiacciate dovranno avere il tempo necessario per freddarsi completamente, altrimenti sarete sempre lì ad aggiungere farina. 

Quindi. se dovete prepararli a pranzo, vi conviene lessare le patate almeno 4 ore prima, schiacciarle calde e lasciarle sul piano di lavoro a freddare. Dopo di che unite la farina ed il sale ed ammassate fino ad ottenere un composto compatto e liscio (deve essere soffice e non duro). Aggiungete ora l'uovo sbattuto e ammassate fino a farlo amalgamare e ad ottenere un impasto liscio e senza grumi. Quindi dividete il vostro impasto e formate dei filoncini dello spessore di circa 2 cm e cominciate a tagliare i vostri gnocchi. Con l'indice operate una leggera pressione su ogni gnocco e fatelo rotolare su se stesso per formare un incavo, in modo tale che possa raccogliere il sugo. Disponeteli larghi su vassoi infarinati. 
Lasciateli riposare una decina di minuti. Cuoceteli in abbondante acqua salata e tenete conto che quando saliranno dovranno cucinare ancora per almeno tre minuti, perché più cuociono e più (al contrario di quello che si pensa) induriscono.
Condite con abbondante sugo e servite caldissimi.








Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...