venerdì 26 febbraio 2016

Ricetta veloce. Listarelle di petti di pollo in insalata mista con mandorle, noci e mela

Listarelle di petti di pollo in insalata mista con mandorle, noci.  e mela
Ieri sera non avevo tanta voglia di cucinare e nemmeno di mangiare cose pesanti, ma non volevo nemmeno rinunciare ad un pasto appetitoso. C'è un piatto che sazia nonostante le poche calorie: le listarelle di petti di pollo in insalata mista con mandorle, noci e mela sono presto fatte. Una ricetta veloce per rendere più gustoso il petto di pollo alla piastra. In effetti non è una vera e propria ricetta, ma è un modo intelligente di accostare ingredienti semplicissimi per farne una pietanza invitante. 

Ingredienti per due persone

350 g di petto di pollo
4 foglie di lattuga
4 foglie di radicchio
4 foglie di canasta
un mazzetto di rucola
6 mandorle
4 noci
1 mela 
1 cucchiaio di olio evo (basterà se mescolerete l'insalata con le mani)
sale ed aceto di mele q.b.

Procedimento

  1. Lavate la verdura e ponetela in una ciotola capiente. 
  2. Grossolanamente tritate a coltello le mandorle e le noci ed unitele all'insalata mista.
  3. Sbucciate la mela e privatela del torsolo. Tagliatela in fettine spesse circa 3 millimetri ed unite anche esse all'insalata.
  4. Ora condite con sale, olio ed aceto di mele. Il consiglio che vi do è quello di mescolare con le mani.
  5. Cuocete ai ferri i petti di pollo. Lasciateli raffreddare e tagliateli in listarelle di circa mezzo centimetro. 
  6. Unite il petto di pollo all'insalata e servite. 

mercoledì 24 febbraio 2016

Aperitivo con tortillas di mais alla crema di formaggio, cipolle di Tropea, peperone verde e pomodori Pachino

Aperitivo con tortillas di mais alla crema di formaggio, cipolle di Tropea, peperone verde e pomodori Pachino
Un matrimonio tra le varie cucine. Il Texas ed il Messico imperano nelle tortillas di mais, mentre la crema di formaggio contiene tutto il sapore degli ingredienti freschi del Bel Paese. Peperone verde, cipolle di Tropea, pomodori Pachino e ricotta di pecora si mescolano insieme per creare una farcitura ottimale. Un aperitivo con tortillas di mais alla crema di formaggio, cipolle di Tropea, peperone verde e pomodori Pachino, che sarà graditissimo ai nostri ospiti. 

Ingredienti per 4 tortillas di mais


80 g di farina manitoba
40 g di farina di mais (fioretto)
1 pizzico di sale
15 g di olio di mais
60 ml d’acqua

Per la crema di formaggio


200 g di ricotta di pecora

2 cucchiai di cipolla rossa di tropea
4 pomodori Pachino tagliati a dadini
1/2 peperone verde tagliato a dadini
sale e pepe q.b.

Procedimento
  1. In una ciotola miscelate le due farine con  il sale e l’olio. Unite gradualmente l’acqua e mescolate ancora fino a ottenere un impasto morbido. Impastate brevemente, fino a quando la pasta risulterà liscia ed omogenea. All'occorrenza aggiungete un poco di farina. Tenete presente che l'impasto deve essere morbido ma non appiccicoso
  2. Dividete la pasta in 4 e formate delle palline di egual misura. Copritele con un panno umido, per evitare che si secchino. 
  3. Ponete una pallina tra due fogli di carta forno e fate una leggera pressione fino a formare un disco, dopo di che stendete la tortilla, che dovrà essere di circa 20 cm di diametro. Togliete quindi la carta forno e ripetete l'operazione con le altre palline di pasta. 
  4. Scaldate una padella antiaderente, senza ungerla.  Appena la padella sarà bella rovente, cuocete la tortilla  per circa 30 secondi per lato o comunque finché sarà cotta e presenterà piccole macchie marroni. 
  5. Ripetete l’operazione con tutte le tortillas, impilandole una sopra l’altra.
  6. Ora preparate la crema di formaggio. In una casseruola lavorate il formaggio con una forchetta  fino a fargli ottenere una consistenza cremosa. Tagliate a dadini la cipolla di tropea, il peperone e i pomodori Pachino. Unite le verdure alla crema di formaggio ed amalgamate. Aggiustate di sale e pepate. 
  7. Spalmate su ciascuna  tortilla la crema di formaggio, quindi arrotolate la tortilla su se stessa. 
  8. Ricoprite il rotolo con pellicola, come a formare una grande caramella incartata e ponete in frigo.
  9. Servite le tortillas tagliate in cilindri della stessa lunghezza.

martedì 23 febbraio 2016

Ricetta veloce Biscotti alla cannella, noce moscata e zenzero

Ricetta veloce Biscotti alla cannella, noce moscata e zenzero

Pronti in soli 30 minuti, questi biscotti racchiudono in sé tutta la fragranza della cannella, della noce moscata e dello zenzero. Sono ottimi sia con il thé che inzuppati nel latte. La ricetta veloce dei biscotti alla cannella, noce moscata e zenzero garantisce un prodotto che dà la giusta sferzata di energia per iniziare bene la giornata. Con un velo di marmellata sono particolarmente graditi ai bambini. 

Ingredienti

150 g di farina
70 g di zucchero
70 g di burro
20 ml di panna
1 pizzico di bicarbonato
2 cucchiaini di cannella in polvere
1 pizzico di noce moscata
1/5 cucchiaino di radice di zenzero grattugiata

Procedimento

Per preparare i biscotti alla cannella, noce moscata e zenzero 
  1. Accendete il forno a 170° e ricoprite una teglia con carta forno.
  2. In una ciotola mettete la farina, la cannella, lo zenzero, la noce moscata, il pizzico di bicarbonato,  lo zucchero e miscelate per bene.
  3. Unite, quindi, la panna ed  il burro ammorbidito ed impastate velocemente. Appena avrete ottenuto un composto omogeneo, formate un salame, ricopritelo con pellicola e mettetelo in freezer per 10 minuti.
  4. Trascorso questo tempo, riprendete il salame di pasta dal freezer e tagliatelo a fette spesse circa 0,5 cm. Disponete le fette sulla teglia distanziandole di circa 2 cm. 
  5. Infornate per circa 10/12 minuti o comunque fino a che i vostri biscotti alla cannella, noce moscata e zenzero non saranno dorati. Lasciate raffreddare fuori dal forno. 

lunedì 22 febbraio 2016

Ravioli melanzane, maggiorana e ricotta di pecora

Ravioli melanzane, maggiorana e ricotta di pecora

Ispirati ad un piatto di Antonino Cannavacciuolo, questi ravioli melanzane, maggiorana e ricotta di pecora hanno un gusto deciso e saporito. Sono particolari, fuori dal comune ed ottimi se conditi con un semplicissimo sughetto di filetti di pomodoro pachino. Se preferite, potete condirli anche con burro e salvia. Adatti ad un pranzo importante, sicuramente vi faranno fare una ottima figura con i vostri ospiti. 

Ingredienti per 6 persone

Per la pasta
500 g di semola rimacinata di grano duro
300 g di tuorli
100 g di albumi
sale q.b.

Per il ripieno
3 melanzane medie
300 g di ricotta di pecora
maggiorana q.b.
sale e pepe q.b.

Per il condimento
2 spicchi di aglio
circa 40 pomodori pachino
sale q.b.
olio evo q.b.

Procedimento

  1. Mettete nella planetaria la semola rimacinata di grano duro, aggiungete i tuorli, gli albumi ed il pizzico di sale. Lavorate fino ad ottenere un impasto compatto.
  2. Trasferite la pasta su una spianatoia e continuate a lavorare a mano fino ad ottenere un panetto liscio. 
  3. Coprite con pellicola e mettete a riposare in frigo.
  4. Nel frattempo lavate le melanzane, tagliate il picciolo e dividetele a metà nel senso della lunghezza. Cospargete la superficie tagliata con la maggiorana e salate con un poco di sale grosso. 
  5. Richiudete le melanzane ed assicurate la chiusura con l'aiuto di stecchini. Ponetele su una teglia da forno ed infornate a 180° per circa 20 minuti o comunque fino a che la polpa non sarà morbida ed asportabile con un cucchiaio. Rimuovete, quindi, la polpa e mettetela in una ciotola a stiepidire.
  6. In un'altra ciotola lavorate la ricotta di pecora con una forchetta fino a farle ottenere una consistenza cremosa. Pepate. 
  7. Unite quindi la ricotta alla polpa di melanzane e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti. Assaggiate e, se necessario, aggiustate di sale e di pepe.
  8. Prendete la pasta dal frigo e dividetela in due panetti che tirerete ad uno spessore di circa 2-3 millimetri, formando delle strisce di pasta larghe circa 10-12 cm. 
  9. Con una sac-a-poche o con un cucchiaino, mettete delle palline di ripieno a circa 2 cm dal bordo della striscia di pasta e disponendole l'una dall'altra a 3 cm . Con un pennello inumidito bagnate la pasta intorno al ripieno. 
  10. A questo punto, ripiegate la striscia su se' stessa e premete ai lati di ciascuna pallina di ripieno per far aderire bene i due strati di pasta e facendo attenzione a fare uscire tutta l'aria. 
  11. Ritagliate i ravioli aiutandovi con uno stampo. 
  12. Condite i vostri ravioli melanzane, maggiorana e ricotta di pecora con burro e salvia o, ancora meglio, con sughetto semplice di pomodori pachino. 


giovedì 18 febbraio 2016

Torta all'ananas con meringa, crema diplomatica e panna montata

Torta all'ananas con meringa, crema diplomatica e panna montata


La torta all'ananas con meringa, crema diplomatica e panna montata è a dir poco fantastica. E' buona, è delicata, è cremosa e piace ai più golosi. Due dischi di meringa si sostituiscono al pan di spagna, conferendo a questo dolce la giusta croccantezza.  Uno strato di fette di ananas sciroppata donano la freschezza della frutta, mentre la crema diplomatica e la panna montata rappresentano il lato soffice. Un abbinamento davvero ben riuscito che vi darà non poche soddisfazioni. 

Ingredienti
2 dischi di meringa alla francese ( per la ricetta clicca qui
400 g di ananas sciroppata

Per la crema diplomatica
6 tuorli
1/2 lt di latte
35 g di amido di mais
110 g di zucchero
i semi di un baccello di vaniglia
200 ml di panna montata

Per la decorazione
300 ml di panna montata 

Procedimento

  1. Su un foglio di carta forno disegnate due cerchi del diametro della torta che volete realizzare. Trasferite la meringa in una sac-a-poche e seguendo le linee formate due dischi di meringa dello spessore di 5 mm. Trasferite in forno e cuocete come spiegato qui
  2. Nel frattempo preparate la crema diplomatica. Mettete il latte in un bollitore insieme ai semi del baccello di vaniglia e portate quasi ad ebollizione. 
  3. In una ciotola amalgamate per bene  i tuorli, lo zucchero e l'amido setacciato.
  4. Non appena il latte accennerà a bollire, versate il composto di tuorli, zucchero ed amido ed aspettate  che accenni la ripresa del bollore. Quindi mescolate con una frusta per circa un minuto o cmq fino a che la crema comincia ad addensarsi. Spegnete la fiamma e continuate a lavorare con la frusta. Trasferite la crema in una ciotola larga di vetro e copritela con pellicola da cucina. Fate raffreddare.
  5. Appena sarà completamente raffreddata, montate 200 ml di panna ed unitela alla crema con una spatola e con un movimento dal basso verso l'alto, facendo attenzione a non smontare il composto. 
  6. Quando i dischi di meringa saranno cotti e freddi, procedete ad assemblare la torta. Mettete sul piatto da portata un disco di meringa e ricopritelo di crema diplomatica. Formate, quindi, uno strato di fette di ananas e coprite di nuovo con crema diplomatica. Ponete, ora, l'altro disco di meringa e procedete di nuovo con uno strato di crema diplomatica. Decorate con panna montata ed una fetta di ananas al centro della torta. 


mercoledì 17 febbraio 2016

Ricetta delle meringhe alla francese

Ricetta delle meringhe alla francese

Tra le preparazioni base delle pasticceria troviamo la meringa alla francese, dal procedimento molto più facile rispetto a quello per la meringa all'italiana. Quando vi avanzano gli albumi non gettateli via, ma procedete con la ricetta delle meringhe alla francese, per ottenere dei dolcetti che saranno molto graditi da tutta la famiglia. Due soli ingredienti, che in casa non mancano mai, concorrono alla realizzazione di questa meraviglia. Zucchero ed albumi, tassativamente a temperatura ambiente, e qualche piccolo accorgimento nella cottura ed il gioco è fatto. Potete farne anche dei dischi che potrete usare come base per le torte al posto del pan di spagna. 


Ingredienti

125 g di albumi

200 g di zucchero semolato 
una fialetta di aroma di vaniglia (opzionale)

Procedimento
  1. Foderate una teglia con carta forno ed accendete il forno ad 80°.
  2. Montate a neve ferma gli albumi insieme a 100 g di zucchero ed all'aroma di vaniglia.
  3. Unite gli ulteriori 100 g di zucchero incorporandoli delicatamente con una spatola e con un movimento dal basso verso l'altro per non smontare il composto.
  4. Trasferite nella sac-a-poche e formate le meringhe direttamente sulla teglia.
  5. Cuocete in forno preriscaldato a 80° per circa 3 ore o comunque quando, all'assaggio, risulteranno secche anche all'interno. Durante la cottura dovete evitare che si formi umidità all'interno del forno, per cui vi consiglio di lasciare leggermente aperto lo sportello.


martedì 16 febbraio 2016

Rose di mela e sfoglia.


Semplici da preparare, tanto scenografiche quanto buone, le rose di mela e sfoglia rappresentano una sorpresa elegante da presentare a tavola. Possono essere anche una valida alternativa per una merenda leggera e gustosa.

Ingredienti

80 g marmellata di albicocca
2 mele
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
250 ml di acqua
50 g di zucchero semolato
1 limone
1 uovo per spennellare
cannella

Procedimento
  1. Lavate le mele, tagliatele a metà e poi in quarti. Privatele del torsolo e da ciascun quarto ricavate fettine sottili, che tufferete in una ciotola contenente acqua con succo di un limone, affinché non anneriscano.
  2. Versate in una casseruola 250 ml di acqua e lo zucchero semolato e portate a bollore. Appena l'acqua giunge ad ebollizione unite le fettine di mela e fatele cuocere fino a farle ammorbidire, giusto qualche minuto. 
  3. Scolate le fettine e fatele intiepidire.
  4. Mettete nella casseruola contenente l'acqua calda il barattolo di marmellata per rendere la confettura più cremosa.
  5. Nel frattempo, dalla pasta sfoglia ricavate delle strisce larghe 5 cm e lunghe come il lato più lungo del rotolo. Spennellatele con un velo di marmellata e spolverizzate con un poco di cannella.
  6. Lungo le strisce di pasta distribuite le fettine una dopo l'altra sovrapponendole leggermente. Posizionatele a metà della striscia e fatele sbordare per metà dal lato della buccia. 
  7. Quindi ripiegate la striscia di pasta sfoglia sulle mele ed arrotolatela su se stessa, fino a formare una rosa.
  8. Spennellate la superficie delle rose con l'uovo e ponetele su una teglia ricoperta da carta forno.
  9. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti e a 220° per altri 5 minuti.
  10. Le rose di mela possono essere servite sia calde che fredde.

lunedì 15 febbraio 2016

Biscotti integrali senza burro al miele e yogurt greco

Biscotti integrali senza burro al miele e yogurt greco
Ottimi sia per la prima colazione che per il tea-time. questi biscotti sono integrali e senza burro. Leggeri e fragranti sono l'ideale per chi vuole tenere d'occhio la bilancia, senza dover rinunciare proprio a tutto. I biscotti integrali senza burro al miele e yogurt greco sono buonissimi ed assolutamente da provare. La ricetta è davvero facile e veloce.

Ingredienti
400 g di farina integrale
1 uovo
1 cucchiaio di miele
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
80 g di olio di semi 
80 g di yogurt greco 0 grassi
1 tazzina da caffè di latte
80 g di zucchero
la scorza grattugiata di un limone

Procedimento
  1. In una ciotola versate la farina ed unite il lievito, lo zucchero e la scorza del limone grattugiata. Mescolate.
  2. Unite, quindi, l'uovo, lo yogurt. il miele il latte ed il miele ed impastate energicamente, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  3. Stendete la pasta ad uno spessore di 1,5 cm e, aiutandovi con un coppapasta, ritagliate i biscotti. Disponeteli su una teglia ricoperta di carta forno.
  4. Mettete in forno preriscaldato a 180° e cuocete per 10 minuti o, comunque, fino a doratura. 

domenica 14 febbraio 2016

Buon San Valentino a tutti!



Sweet Angel 

Nei giorni addietro abbiamo visto come fare le ricette del Menù di San Valentino. Auguro a tutti gli innamorati una buona giornata all'insegna dell'amore e vi lascio con le mie pigottine home-made "Sweet Angels", angeli di stoffa con all'interno cioccolatini . Un'idea regalo personalizzata. 


       Menù San Valentino

sabato 13 febbraio 2016

Cupcake e "2 Broke Girls"

2 Broke Girls

Per chi segue la sit-com "2 Broke Girls", diventa quasi impossibile sottrarsi al desiderio di degustare un cupcake. Max e Caroline, le due simpatiche protagoniste, fanno di questi dolcetti americani il loro business e li propongono ai vari gusti: alla vaniglia, al cioccolato, al caffé etc etc. Anche la crema al burro, con la quale Max decora i suoi cupcake, viene proposta nelle più svariate aromatizzazioni. Di seguito troverete la ricetta del cupcake al cioccolato con crema al burro aromatizzata al caffè. Una vera delizia. 

Ingredienti per 12 cupcake al cioccolato

120 g di farina 00
120 g di zucchero
120 g di burro a temperatura ambiente
2 uova medie
80 g di cioccolato fondente
4 g di lievito per dolci
20 g di cacao in polvere.

Crema al burro aromatizzata al caffè

125 g di burro ammorbidito
125 g di margarina
250 g di zucchero a velo
200 g di cioccolato bianco
6 cucchiai di latte
3 cucchiai di caffè solubile
1 cucchiaio di rum
3 cucchiai di acqua.

Procedimento
  1. In una ciotola mescolate la farina, il lievito ed il cacao amaro.
  2. Fate sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria.
  3. Nel frattempo, con lo sbattitore elettrico, montate il burro con lo zucchero e, quindi, incorporate le uova uno alla volta, continuando a lavorare con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso e fermo. 
  4. Unite il cioccolato fondente e mescolate per bene. Dopo di che, un po' per volta, incorporate le polveri (farina, lievito e cacao amaro) con una spatola, facendo attenzione a non smontare il composto. 
  5. Trasferite l'impasto in una sac- à- poche e riempite per 3/4 i pirottini di carta che avrete sistemato nello stampo per muffin. 
  6. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 15-20 minuti.
  7. Mentre lo zucchero con l'acqua bolle, cominciate a preparare la crema al burro aromatizzata al caffè. Mettete in una ciotola il burro ammorbidito e lo zucchero a velo e lavorate con le fruste elettriche, fino a completo assorbimento del burro.
  8. Unite, ora, la margarina e lavorate bene fino a formare una crema.
  9. A questo punto sciogliete il cioccolato a bagnomaria unendo i sei cucchiai di latte. Appena sciolto completamente, unitelo al composto di burro, margarina e zucchero e continuate a lavorare con lo sbattitore. La crema sarà pronta appena avrà assunto la consistenza di una mousse.
  10. Procedete con l'aromatizzazione, mescolando in una ciotola il caffè solubile, tre cucchiai di acqua ed uno di rum, fino a completo discioglimento del caffè. 
  11. Unite alla crema al burro e decorate i cupcake
Cupcake al cioccolato con crema al burro al caffè

venerdì 12 febbraio 2016

Ricetta Soufflé alla vaniglia

Ricetta Soufflé alla vaniglia

Oggi parliamo di Soufflé alla vaniglia, un dolce molto raffinato e dal gusto delicato, che ci viene regalato dalla Francia . La ricetta Soufflé alla vaniglia non è proprio semplicissima, perché c'è il rischio che il dolce  "ricada su sé stesso", ma è un dessert talmente tanto buono che vale la pena tentare e, se non si riesce al primo colpo, vale la pena tentare di nuovo. 


Ingredienti

300 ml latte
60 g di burro
50 g di farina
5 uova
60 g di zucchero
1 bustina di vaniglia in polvere
1 pizzico di sale
frutti di bosco e foglioline di menta per la decorazione

Procedimento

  1. Versate lo zucchero e la bustina di vaniglia nel latte e portate ad ebollizione.
  2. In una ciotola incorpora
  3. te al burro fuso prima la farina e poi ad uno ad uno i tuorli.
  4. Fate leggermente intiepidire il latte e, quindi, aggiungetelo a filo al composto di burro, farina e tuorli. 
  5. Assaggiate e, seguendo il vostro gusto, aggiustate di zucchero e di vaniglia.
  6. Lasciate raffreddare completamente. 
  7. Accendete il forno a 180° e portatelo a temperatura.
  8. Nel frattempo, montate gli albumi a neve ferma ed incorporateli al composto, facendo attenzione a non smontarli.
  9. Trasferite il Soufflé alla vaniglia negli stampi monoporzione e cuocete in forno a bagnomaria per circa 15-18 minuti. (Se usate un unico stampo allora cuocete per circa 30 minuti).
  10. Servite immediatamente per evitare il "crollo" del Soufflé alla vaniglia

giovedì 11 febbraio 2016

Blondies, la ricetta dei dolcetti americani

Blondies

I Blondies, come i Brownies , sono dolci tipici americani. Quadretti ricchi di burro, profumati di vaniglia ed arricchiti con mirtilli secchi e cioccolata bianca. Golosissimi e morbidissimi, i Blondies si sposano molto bene con il thé o con gelato alla crema. I mirtilli possono essere sostituiti anche con altri frutti di bosco.

Ingredienti per uno stampo 20x20 cm

230 g di burro
300 g di zucchero semolato
un pizzico di sale
1 fialetta di estratto di vaniglia
280 g di farina 00
2 uova
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1/2 bustina di lievito per dolci
240 g di cioccolato bianco spezzettato
80 g mirtilli rossi secchi


Procedimento

Per prima cosa accendete il forno a 180°, imburrate lo stampo e copritelo con carta forno. Questo passaggio è indispensabile, poiché i Blondies tendono ad attaccarsi e senza carta forno risulterebbe quasi impossibile sformarli.
  1. Ponete una casseruola con il burro su fiamma molto dolce. Appena il burro sarà sciolto, unite lo zucchero e lavorate a mano con la frusta, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  2. Spegnete la fiamma e trasferite il composto in una ciotola. Aggiungete le uova sbattute leggermente e l'estratto di vaniglia. 
  3. A parte, setacciate la farina insieme al lievito ed al bicarbonato. Quindi, a pioggia, unite al composto, non smettendo di lavorare con la frusta. Appena avrete incorporato tutta la farina, unite il cioccolato bianco spezzettato ed, infine, i lamponi. Mescolate con un cucchiaio di legno e trasferite nello stampo. Livellate il composto ed infornate per circa 35 minuti. I Blondies dovranno risultare un po' umidi al centro. Sformate e tagliate a quadretti. Servite tiepidi o freddi. 


mercoledì 10 febbraio 2016

Ricetta dei Grisbì con ganache al cioccolato

Ricetta dei Grisbì con ganache al cioccolato
Li ho sempre comprati e mi sono sempre piaciuti. Poi, ad un tratto, sono andata in fissa contro l'olio di palma e li ho comprati sempre meno, fino a non acquistarli più. Oggi sono di nuovo nella mia dispensa, ma rigorosamente home-made e sono buonissimi. Fragranti e croccanti al punto giusto, hanno un cuore di ganache al cioccolato (quella del maestro Ernst Knamche fa sorridere alla vita i più golosi.  La ricetta dei Grisbì con ganache al cioccolato è semplice e veloce e regala davvero una grande soddisfazione.

Ingredienti per 12 Grisbì circa

Frolla
260 g di farina 00
50 g di cacao amaro
100 g di burro
4 cucchiai di zucchero
2 uova


Ganache al cioccolato di Ernst Knam
125 ml di panna fresca
190 g di cioccolato fondente in gocce


Procedimento
  1. In una ciotola ponete la farina, il burro ammorbidito a pezzetti, lo zucchero, le uova, il cacao e cominciate ad impastare velocemente. Tenete presente che la frolla non va lavorata a lungo. Formate, quindi, una palla e copritela con la pellicola. Mettetela in frigorifero a riposare per circa un'ora. 
  2. Cominciate a preparare la ganache al cioccolato. In una casseruola versate la panna e portate, a fuoco molto dolce, quasi al punto di ebollizione. Spegnete la fiamma ed unite il cioccolato tritato. Mescolate velocemente con una frusta fino ad ottenere una crema liscia e brillante. Lasciate raffreddare.
  3. Prendete la frolla e stendetela su una spianatoia per uno spessore di circa 2 o 3 millimetri. Ritagliate con un coppapasta tondo di circa 4 cm di diametro. Ponete al centro un cucchiaino di crema e ponete sopra un altro disco di frolla. Sigillate bene. Ripetete l'operazione per ogni biscotto.
  4. Sistemate i biscotti su una leccarda sulla quale avrete messo un foglio di carta forno. Cuocete per circa 10 minuti a 180°


martedì 9 febbraio 2016

Buon Carnevale

Carnevale di Venezia 

"La stagion del Carnovale 
tutto il Mondo fa cambiar. 
Chi sta bene e chi sta male 
Carnevale fa rallegrar.

Chi ha denari se li spende; 
chi non ne ha ne vuol trovar; 
e s'impegna, e poi si vende, 
per andarsi a sollazzar.

Qua la moglie e là il marito, 
ognuno va dove gli par; 
ognun corre a qualche invito, 
chi a giocare e chi a ballar."
              
                    Carlo Goldoni


Ricette San Valentino Capesante in padella

Ricette San Valentino Capesante in padella

Come le ostriche, le capesante sono molluschi bivalve appartenenti alla famiglia. A differenza delle ostriche, però, non vanno consumate crude e si possono cucinare sia  in padella che gratinate al forno. Buone accompagnate con besciamella al tartufo e lamelle di funghi porcino, diventano  eccellenti se cotte semplicemente in padella e profumate con timo e dragoncello. La cottura deve essere molto breve, nell'ordine di un minuto per parte, e a fuoco allegro. Le capesante in padella sono un antipasto molto sofisticato che ben si colloca tra le ricette San Valentino


Ingredienti per due persone

8 capesante
due rametti di timo
un ciuffo di dragoncello
sale e pepe q.b.
olio evo q.b.


Procedimento
  1. Create una marinata per le capesante con le erbe aromatiche, l'olio evo, il sale ed il pepe. Lasciate i molluschi nella marinata per circa un'ora in frigorifero.
  2. Trasorso questo tempo, versate due cucchiai di olio evo in una padella antiaderente un cucchiaio di olio extravergine e fatelo scaldare a fiamma molto allegra. 
  3. Non appena l'olio è caldo, mettete in padella le capesante ad una distanza l'una dall'altra di due centimetri. 
  4. Lasciate cuocere fino a che la parte del mollusco a contatto con la padella diventa leggermente dorata. A quel punto capovolgete la capasanta e fate dorare anche dalla parte opposta. 


lunedì 8 febbraio 2016

Ricette San Valentino Ravioli al profumo di limone con ripieno di gamberi

Ravioli al profumo di limone con ripieno di gamberi
Un primo piatto che non può assolutamente mancare tra le ricette San Valentino. I ravioli al profumo di limone con ripieno di gamberi sono una pietanza raffinatissima, dal gusto delicato. Un piatto molto equilibrato in cui si sposano le varie consistenze:  quella cremosa data dal formaggio, quella soda data dai gamberi e quella croccante data dai pinoli. I ravioli, in questo caso, si presentano giganti ed a forma di cuore, per essere in sintonia con la ricorrenza di San Valentino.

Ingredienti per 2 persone

Per la pasta
2 uova grandi
200 g di farina 00

Per il ripieno
15 g di burro
2 cipollotti
200 g di gamberi
la scorza grattugiata di un limone
1/4 di peperoncino tritato 
1 cucchiaio di prezzemolo tritato 
2 cucchiai di formaggio tipo Philadelphia 

Per la salsa
25 g di burro
20 g di pinoli
succo di 1 limone
4 foglie di salvia

 Procedimento
  1. Per prima cosa fate la pasta. Sulla spianatoia mettete a fontana la farina, fate un incavo centrale e aggiungete le uova. Impastare dal centro, rompendo le uova ed incorporando la farina poco per volta. Lavorare energicamente fino a che l'impasto non risulterà  liscio, omogeneo ed elastico. Fate riposare la pasta per circa mezz'ora. 
  2. Nel frattempo preparate il ripieno. Sciogliete il burro in una padella ed unite i cipollotti tritati finemente, il limone ed il peperoncino senza semi e tritato anch'esso finemente. Appena i cipollotti saranno divenuti teneri, aggiungete i gamberetti e fateli cuocere due minuti e comunque fino a che non saranno diventati rosa. 
  3. Versate il condimento in un robot da cucina e tritate per alcuni secondi. I gamberetti dovranno risultare tritati grossolanamente. Trasferite in una ciotola ed aggiungete i due cucchiai di formaggio tipo Philadelphia ed il prezzemolo tritato. Mescolate per bene, coprite la ciotola con pellicola e mettete in frigo per circa 15 minuti.
  4. Nel frattempo prendete la pasta, dividetela in quattro pezzi e passateli nella sfogliatrice allo spessore più ampio. Ripiegate la pasta e di nuovo ripetete l'operazione. Così per sei volte ed ogni passaggio stringete lo spessore dei rulli, fino ad arrivare ad uno spessore di 2 millimetri. 
  5. Con il coppapasta a cuore misura 12 cm, ritagliate 16 cuori di pasta. Su 8 di loro mettete due / tre cucchiaini di ripieno e ricoprite il tutto con altro cuore di pasta. Sigillate per bene. 
  6. Sciogliete il burro in una padella, aggiungete la salvia ed i pinoli. Appena saranno dorati unite il succo di mezzo limone e pepe q.b. 
  7. Nel frattempo  cuocete i ravioli in abbondante acqua bollente e passateli nella padella con il burro, la salvia ed i pinoli. 
  8. Servite caldissimi


sabato 6 febbraio 2016

Ricette San Valentino - Trancio di salmone in crosta di sesamo e vinaigrette al lime e zenzero

Ricette San Valentino - Trancio di salmone in crosta di sesamo e vinaigrette al lime e zenzero

Continuiamo la carrellata delle Ricette San Valentino con un Trancio di salmone in crosta di sesamo e vinaigrette al lime e zenzero. Un secondo piatto tanto leggero quanto gustoso. Il connubio tra salmone in crosta di sesamo e la vinaigrette al lime e zenzero  sottolinea la raffinatezza di questo piatto. Adatto alla romantica cena di San Valentino, richiede poco impegno nella preparazione. Carino presentato in un cartoccio di carta forno con delle verdurine appena scottate. 

Ingredienti

3 cucchiai di semi di sesamo
2 filetti di salmone di circa 150 g ciascuno
2 cucchiai di olio extravergine di oliva

Per la vinaigrette

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di radice di zenzero grattata
il succo di un lime
sale q.b.
pepe fresco macinato al momento q.b.

Procedimento

  1. Per prima cosa preparate la vinaigrette, mescolando in una ciotola il succo di lime, lo zenzero grattugiato, l'olio evo, il sale ed il pepe. Lavorate qualche secondo con i rebbi della forchetta.
  2. Spennellate, quindi, con l'olio evo i tranci di salmone e, quindi, impanateli con i semi di sesamo. Fateli aderire bene.
  3. Riscaldate il forno a 200° e, quando avrà raggiunto la temperatura, infornate i tranci di salmone. Fateli cuocere fino a che i semi di sesamo saranno appena bruniti (ci vorranno circa 12 minuti).  Servite caldissimi, bagnando con due cucchiaini di vinaigrette. 

venerdì 5 febbraio 2016

Ricette San Valentino - Millefoglie di patate al forno

Ricette San Valentino Millefoglie di patate al forno

Per le ricette San Valentino, la Millefoglie di patate al forno è, senza alcun dubbio, il contorno ideale. Dischi di patate al forno croccanti al profumo di timo, con una nota leggera di parmigiano reggiano, accompagnano il secondo piatto, di pesce o di carne, senza appesantire il nostro menù di San Valentino. Inoltre, e non guasta mai, fa parte di quei contorni economici, veloci e facili da realizzare. L'idea non è mia, ma l'ho presa da un video che ho trovato in rete e che vi posto a fine ricetta. 

Ingredienti per 2 persone

2 patate da circa 150 g l'una 
15 g di burro fuso
10 g di parmigiano reggiano grattugiato
sale q.b.
2 rametti di timo 
pepe macinato fresco q.b. 

Procedimento
  1. Sbucciate le patate e tagliatele a fettine sottili (massimo 2 mm), aiutandovi con una mandolina. 
  2. Trasferite i dischi di patate in una ciotola e versatevi sopra il burro fuso. Aiutandovi con le mani, girate le patate per distribuire al meglio il burro.
  3. Unite il sale ed il pepe e continuate a girare con le mani.
  4. Aggiungete le foglioline dei rametti di timo e spolverate con il parmigiano reggiano grattugiato. Date una ultima mescolata con le mani.
  5. Imburrate una teglia per i muffin e mettete all'interno delle cavità i dischi di patate fino a farli fuoriuscire di circa 2 o 3 cm. 
  6. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 1 ora. 
  7. Lasciate riposare le patate per circa 10 minuti prima di passarle sul piatto da portata. Servite la Millefoglie di patate al forno, guarnendo con un rametto di timo.






giovedì 4 febbraio 2016

Ricette San Valentino - Mousse al cioccolato fondente

Ricette San Valentino - Mousse al cioccolato fondente

Mancano dieci giorni a San Valentino ed è bene cominciare a pensare a cosa portare a tavola per la cena romantica tra innamorati. In questi giorni ci occuperemo di ricette per San Valentino. Cominciamo, oggi, dal dessert: una ottima mousse al cioccolato fondente. Un dolce al cucchiaio, guarnito con panna montata e fragole, che risulterà la scelta migliore per chiudere la vostra cenetta. La mousse ha origini francesi ed è un dolce molto semplice e veloce da realizzare. 

Ingredienti per due persone 

1,5 cucchiai di zucchero semolato
68 g di tuorli
16 g di acqua
112 g di cioccolata fondente al 70%
175 g di panna
15 g di burro
cacao amaro q.b.

Procedimento

  1. Mettete il cioccolato fondente in una ciotola e fatelo fondere a bagnomaria.
  2. Nel frattempo, in un'altra ciotola mettete lo zucchero, i tuorli e l'acqua. Mescolate e mettete a scaldare a bagnomaria per qualche minuto (per chi ha un termometro fino al raggiungimento degli 85°). Appena il composto sarà stiepidito, montate con le fruste. 
  3. Aggiungete il burro ammorbidito e continuate a montare.
  4. Controllate che il cioccolato sia intiepidito e, quindi, unitelo al composto.
  5. Montate la panna ed incorporatela alla crema di cioccolato, con un movimento dal basso verso l'alto.
  6. Trasferite la mousse nelle coppette e spolverizzate con un po' di cacao amaro. Guarnire con ciuffi di panna montata e fragole. La mousse va servita fredda, per cui preparatela la mattina per la sera e conservatela in frigo.

mercoledì 3 febbraio 2016

Quique di porri con pancetta

Quique di porri con pancetta

La quique è un piatto della tradizione francese, ormai entrato a far parte anche della cucina italiana. Si tratta di una torta salata, con un guscio di pasta friabile riempito da un composto cremoso e morbido. Una pietanza che si adatta ad essere servita sia come aperitivo sia come antipasto, ma anche in un picnic. Ce sono numerose varianti. In questo caso vedremo come si esegue la ricetta della quique di porri con pancetta, che serviremo direttamente in mini padelle per una presentazione originale e rustica.

Ingredienti

Per la pasta
90 g burro ammorbidito 
1 uovo
5 g di sale
20 g di acqua
200 g di farina

Per il ripieno
300 g panna da cucina
30 cl panna fresca
2 tuorli
4 uova intere
50 g di burro
230 g di porri
150 g di pancetta tesa
sale e pepe q.b


Procedimento 
  1. Versate la farina ed il sale in una ciotola. Unite il burro ammorbidito e lavorate con le dita fino al suo completo assorbimento. Aggiungete l'acqua e l'uovo ed impastate fino ad ottenere una pasta liscia ed omogenea. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 2 ore. 
  2. Preparate il ripieno, cominciando con il mettere una padella sul fuoco. Versatevi tre cucchiai di olio extravergine di oliva e, appena caldo, aggiungete la pancetta tagliata a cubetti. Fatela rosolare. Unite, quindi, i porri tagliati finemente e cuocete fino a che non saranno teneri. Scolate tutto per eliminare l'olio ed il grasso in eccesso. 
  3. Mettete i due tipi di panna in una ciotola. Unite le uova, i tuorli, il sale ed il pepe e mescolate bene con una frusta. Aggiungete, quindi, la pancetta con i porri. 
  4. Prendete dal frigo la pasta e dividetela in 4 parti. Stendete ogni parte con un mattarello. Fatene, quindi, 4 dischi di pasta con i quali fodererete 4 mini padelle leggermente imburrate. Coprite la pasta con carta forno e disponetevi sopra dei fagioli secchi. Mettete, quindi,  in forno e fate cuocere la pasta per circa 10 minuti a 200°. Pre-cuocere la pasta prima di mettere il ripieno assicura una friabilità maggiore. Trascorsi i 10 minuti, togliete la carta forno con i fagioli e rimettete le mini-padelle in forno fino a che la pasta non sarà dorata. 
  5. Riempite, dunque, con il composto di panna, pancetta e porri. Cuocete le quique per circa 20 minuti a 200°.  
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...