venerdì 6 marzo 2015

Le siciliane sarde a beccafico


Nella meravigliosa terra di Sicilia vengono chiamate "sardi a beccaficu" . E' un piatto che è stato ufficialmente riconosciuto ed inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani, stilata dal Ministero delle Politiche Agricole. Il nome lo prendono dai beccafichi, volatili che in passato venivano consumati nelle mense dei nobili siciliani e che erano farciti con le loro stesse viscere. Essendo un prodotto di lusso, erano inavvicinabili da parte delle classi meno abbienti, le quali ripiegarono sulle economicissime sarde e ne imitarono il ripieno mescolando al pangrattato i pinoli, l'uva sultanina, l'aglio ed il prezzemolo tritati. Non sapendolo, avevano inventato un piatto che, in seguito, è diventato famosissimo nel mondo. 


Ingredienti
1 kg di sarde
150 g di pangrattato
2 acciughe
1 ciuffo di prezzemolo

1 rametto di timo fresco
30 g di pinoli

10 capperi
50 g di uvetta sultanina
1 arancia da agricoltura biologica
1 cucchiaino di zucchero
olio extravergine d’oliva q.b.
foglie di alloro q.b.
fettine di arancia 
da agricoltura biologica


Procedimento
Lavate e  pulite le sarde, togliendo la testa, le interiora, la spina dorsale e la lisca interna. Tagliatele un due nel senso della lunghezza e sciacquatele abbondantemente sotto acqua corrente. Asciugatele e tenetele da parte. 
In una padella fate dorare l'aglio, schiacciato e triturato,  in un poco di  l'olio extravergine di oliva e, quindi, aggiungete le alici sott'olio e lasciatele sfaldare. Unite, ora, il pangrattato, al quale avrete aggiunto un cucchiaino di zucchero,  e fatelo insaporire e  tostare. A parte, a coltello,  tritate insieme i pinoli, l'uvetta sultanina, i capperi. Unite al trito le foglioline di timo. Aggiungete questo composto al pangrattato e saltatelo in padella, amalgamando il tutto. Spegnete la fiamma ed unite il prezzemolo fresco tritato e la scorza d'arancia grattugiata. Mescolate di nuovo e disponete un poco di questo pangrattato insaporito su ciascuna metà delle sarde. Piegatele in due e fermate con uno stuzzicadenti.  Tagliate una arancia a fettine sottili. Disponete ora nella teglia le sarde mettendo tra l'una e l'altra una fettina di alloro ed una fettina di arancia. Infornate in forno preriscaldato a 200° per 15 minuti. Servite fredde. 






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...